Secret Garden

Fauni, ninfe, manufatti in terracotta, gioielli floreali, esseri misteriosi e giochi d’acqua compongono il giardino segreto immaginato da Visionnaire. Un luogo sacro in cui le armonie vegetali richiamano quelle dell’universo e una complessa simbologia associa essenze o composizioni ad eventi e figure della mitologia e della religione. Allo stesso tempo il giardino è luogo di tecniche e lavorazioni materiali, la rappresentazione ideale del paradiso perduto. Un tema di forte suggestione, una raccolta di preziose produzioni artistiche affini al codice linguistico della Maison che prende vita su tappeti, ceramic stones, wall covering, gioielli.